Seguici su

UFC

Francis Ngannou: “UFC? Non sono stato trattato bene”

Francis Ngannou potrebbe lasciare la UFC e annuncia: “Ho combattuto da infortunato”

Francis Ngannou titolo

Tutti si sarebbero aspettati il solito Francis Ngannou, predatore pronto a mandare KO il suo avversario: contro Gane, invece, The Predator ha vestito i panni del wrestler, dominando in tre riprese il francese e riconfermandosi il re dei pesi massimi.

Al termine del main event di UFC 270, Francis Ngannou ha parlato della preparazione al match, condizionata anche da infortuni al collaterale e crociato anteriore del ginocchio destro che hanno messo in dubbio la sua presenza:

Sono stati mesi di preparazione difficili, dove ho avuto anche due infortuni al ginocchio: il medico mi aveva consigliato di non combattere, ma ho deciso di combattere perché volevo far vedere alla gente che io sono il campione. Per questo ho optato per la lotta” 

Una vittoria contro il suo passato visto che Francis Ngannou ha abbandonato la MMA Factory di Parigi a seguito di problemi con l’head coach Fernand Lopez. In merito alle sue vicissitudine con il team francese, The Predator dichiara:

Non ho niente contro Gane, è un bravo ragazzo e un grande fighter. Però lo stanno usando, proprio come fecero con me” 

Il main event di UFC 270 contro Gane potrebbe essere l’ultimo match di Francis Ngannou con la UFC, visto che ci sono problemi anche con Dana White. Il camerunese strizza l’occhio alla boxe professionistica, ma è pronto ad avere un chiarimento con il presidente White:

Perché Dana White non mi ha messo la cintura? Non lo so, chiedetelo a lui. Non sono stato trattato bene dalla UFC e non è un problema solo di soldi: non mi sembra giusto. non mi sento un uomo libero ed è un peccato dover essere in questa posizione, devo dirlo. Sento che tutti dovrebbero avere il diritto di rivendicare ciò che è meglio per loro. Alla fine della giornata, ci dedichiamo molto a questo lavoro e ci dedichiamo molto al nostro corpo per realizzarlo, così possiamo avere un accordo equo e onesto.

Negli ultimi tre anni ho combattuto tre volte, quindi cosa significa? Non c’è nulla di strano, non sono frustrato ma sono in pace con la mia decisione” 

Il campione e la UFC si siederanno al tavolo delle trattative per vedere se continuare o meno la loro storia.

Leggi anche:

UFC 270: Ngannou vs. Gane, i risultati dell’evento

WNO: Jones vs. Marinho, i risultati dell’evento

UFC 270, bonus per Moreno e Figueiredo

Il primo match di MMA che ho visto è stato Jones vs. Gustafsson 1: da quel momento ho capito che era amore. Il mio fighter preferito? Un mix tra la sfrontatezza di Nate Diaz, il coraggio de 'El Cucuy', l'eleganza TJ Dillashaw e la tecnica di Jon Jones.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Leggi anche

The ITALIAN DREAM APPAREL: acquista subito la nuova collezione!
Advertisement
Advertisement

Leggi altro in UFC